volteggio riabilitativo musicoterapico
 


 

La Certificazione Ambientale ISO 14001 e la Registrazione EMAS
pensare globale, agire locale

La certificazione ambientale ISO 14001 e la registrazione ambientale EMAS  sono strumenti innovativi che dettano principi per una corretta gestione ambientale dei servizi erogati ai cittadini e dei processi produttivi aziendali e che sono in grado di fornire significativi risultati sul piano del controllo e del miglioramento degli impatti ambientali legati alle attività antropiche.
La loro innovatività risiede nei principi da cui traggono ispirazione, ovvero la condivisione di responsabilità nella gestione delle problematiche ambientali, il controllo delle attività generanti impatti e l’utilizzo di meccanismi di mercato che ricercano nell’eccellenza ambientale una fonte di vantaggio competitivo.

Il punto di forza della registrazione ambientale, al di là della creazione di una solida struttura in grado di controllare e gestire con sistematicità gli impatti ambientali, risiede proprio nella ricerca della comunicazione e della trasparenza, ovvero nel miglioramento dei rapporti tra organizzazione ed enti di controllo, istituzioni, cittadini.

 

Ulteriore approfondimento...

 


Il Sistema di Gestione Ambientale

L’ottenimento della registrazione ambientale presuppone l’adozione , da parte dell’organizzazione, di opportuni strumenti integrati di politica ambientale ed industriale (sistemi di gestione ambientale o SGA) rivolti a preservare il sistema ambiente ed a promuovere costanti miglioramenti per la sua tutela. Sono quindi indispensabili almeno 3 passi:

  1. Analisi Ambientale Iniziale (AAI): consiste nell’esaminare tutti gli impatti ambientali delle attività svolte dall’organizzazione, nel valutarne la significatività, nell’esprimere l’efficienza della propria prestazione ambientale in riferimento alle prescrizioni normative;
  2. Implementazione del Sistema di Gestione Ambientale (SGA): aspetto fondamentale di tutto il processo è l’adozione di un insieme di procedure, risorse, processi e istruzioni necessari a realizzare la politica e il programma ambientali di una organizzazione.
  3. Dichiarazione ambientale: l’organizzazione redige una dichiarazione ambientale pubblica in cui vengono riassunti la politica e il programma ambientale, le metodologie e le procedure utilizzate per prevenire e controllare gli impatti ambientali (SGA), i risultati perseguiti e ottenuti.

I principi ispiratori della registrazione ambientale

  1. la conformità legislativa: qualunque organizzazione, per poter aderire allo schema comunitario e registrarsi, deve dimostrare di rispettare la normativa ambientale in vigore nel paese di appartenenza;
  2. il miglioramento continuo: la registrazione ambientale stabilisce che la gestione ambientale di un’organizzazione non deve limitarsi alla soluzione di problemi nel breve periodo, ma deve guardare al futuro pianificando con cadenza periodica le azioni di prevenzione innescando una spirale virtuosa che porta al miglioramento continuo;
  3. la comunicazione esterna: qualunque organizzazione, per potersi registrare, deve produrre e aggiornare periodicamente una dichiarazione ambientale pubblica contenente i dati relativi agli impatti ambientali generati dalle proprie attività, le misure attuate per controllarli, gli obiettivi di miglioramento pianificati, i risultati di volta in volta raggiunti nonché le modalità e le risorse utilizzate per il loro ottenimento.

Quali i vantaggi?

L’attenzione ai temi ambientali consente numerosi vantaggi, sia interni a livello gestionale, che esterni a livello di immagine e consenso:

  • Razionalizzazione delle risorse interne: organizzazione e pianificazione delle attività per migliorare la gestione ambientale ed evitare la burocrazia inutile;
  • Migliore ambiente di lavoro: coinvolgimento e partecipazione di tutti i lavoratori alla gestione delle tematiche riguardanti ambiente, per promuovere una mentalità più attenta e consapevole, anche fuori dall’ambiente di lavoro;
  • Controllo e riduzione degli impatti negativi sull’ambiente: miglioramento della gestione delle attività e servizi erogati dall’organizzazione;
  • Risparmio energetico e di materie prime: individuazione delle possibili riduzione nel settore energetico e delle materie prime;
  • Costante controllo della conformità alla legge: costante verifica del rispetto delle previsioni normative e collaborazione costante con le comunità circostanti e le autorità preposte ai controlli;
  • Promozione: pubblicità positiva dell’azienda verso i clienti ed i fornitori, promozione e diffusione di una immagine di sviluppo moderno ed efficiente;
  • Punteggio favorevole negli appalti e nelle gare: riconoscimento di un vantaggio competitivo anche nel settore degli appalti pubblici per le aziende con un sistema di gestione certificato;